Mutuo Soccorso Museo Virtuale

Presentazione

La rivoluzione informatica, con l’avvento di internet, ha portato nuove possibilità di fruizione della cultura...

1871
1880
1871

Promuovere l’istruzione, la moralità ed il benessere affinché possano efficacemente cooperare al bene e all’utile della famiglia o che, a causa di questa [malattia o infarto], non potessero svolgere il proprio lavoro o la propria attività”; queste furono le parole scelte dall’assemblea all’atto di costituzione della società di mutuo soccorso tra gli operai di Forte dei Marmi.

Continua
1872

La società fu fondata ufficialmente il 1° aprile 1872 per intercessione del sindaco di Omegna, il quale affidò un report sui promotori dell’iniziativa al sottoprefetto di Pallanza poiché questi tendeva a gestire e controllare tutte le iniziative di tale genere sul territorio. Al centro delle attività della Soms fu il miglioramento delle condizioni dei propri iscritti sia a livello sanitario che morale.

Continua
1873

Il 10 agosto del 1873, per iniziativa di un comitato provvisorio composto da 7 persone e alla presenza dei primi 34 soci, si costituì la Società Operaia di Mutuo Soccorso di Stroncone (Terni), tuttavia, la nascita ufficiale per volere di questi promotori, fu fissata al 1° ottobre 1873.

Continua
1874

“[…] società che ha per scopo la concordia dei cittadini”: con questo intento, nacque il 6 aprile 1874 la società Unione. Il 28 maggio 1876 la società Unione abbracciò i valori del mutuo soccorso divenendo la società Unione e mutuo soccorso tra gli operai e gli artigiani. Tra il 15 e il 18 giugno 1876 si svolsero i lavori dell’assemblea per l’approvazione dello statuto e del regolamento.

Continua
1876

A Bologna sotto l’arcata del portico dei Banchi, nel 1876, Giuseppe Vaccari di professione salumiere ebbe l’idea di creare una società di mutuo soccorso per i commercianti del suo stesso settore e si rivolse all’avvocato Ferdinando Berti, assessore comunale nonché suo amico, per aiutarlo nell’impresa. Con il nome di Società di Mutuo Soccorso fra i Salsamentari, prese vita un’idea.

Continua
1877

Il 6 settembre 1877, 16 artigiani fondarono la società di mutuo soccorso Fratellanza artigiana Genovese di San Teodoro-Oregina. Questa società fu fondata sulla base di un valore fondamentale, che ogni componente avrebbe dovuto condividere: la moralità. La moralità, nell’intento dei fondatori, esprimeva in toto i requisiti che il socio doveva avere per far parte del sodalizio.

Continua
1877

Il 1° maggio 1877 fu fondata a Milano la Società di mutuo soccorso fra macchinisti e fuochisti delle Ferrovie Alta Italia, raccogliendo iscrizioni tra il personale delle locomotive in servizio presso numerosi impianti ferroviari del nord. Per la prima volta una mutua volontaria dei ferrovieri nasceva con una connotazione geografica che usciva dagli ambiti cittadini.

Continua
1879

Il 1° gennaio 1879 a Trezzo sull’Adda (Milano), nacque la Società di mutuo soccorso di Trezzo sull’Adda. La nascita della società fu sostenuta da proprietari terrieri, personaggi di spicco della politica cittadina, appartenenti alla piccola borghesia locale. L’intento principale di questi soci fondatori fu quello di alleggerire la diffusione della pellagra che in quel periodo colpiva fortemente il territorio.

Continua
1880

Il 20 settembre 1880, 16 soci fondatori diedero vita alla Società del mutuo soccorso fra operai e artieri residenti in Falconara Marittima (Ancona). Lo statuto entrò in vigore solo nel 1904. L’articolo 1 ben designava gli scopi promossi dalla società.

Continua